Sunday, November 13, 2011

Berlusconi: è finita, mi dimetto


video

Tanti anni fa, quando sono diventato maggiorenne (sto parlando di tre lustri fa) ero affascinato da Fini, pertanto i miei primi voti sono andati ad AN. Dopo, crescendo, mi sono reso conto che il buon Fini (persona che tuttora mi piace abbastanza ma che non condivido le sue scelte strategiche di associazione politica) non rispecchiava la mia ideologia politica pertanto mi sono spostato sull'opposizione, ossia la sinistra italiana, che all'epoca in ogni caso non era un granché e di conseguenza per qualche anno ho evitato di dare un voto ad uno dei due estremi, ho votato quasi sempre per partiti minori che non sarebbero mai saliti al potere (lo so che non è il massimo, però piuttosto che far salire al governo degli incompetenti meglio dare il voto (per risollevare il morale) a partiti minori.
Gli anni passano e finisce il governo, per la prima volta do il voto alla sinistra italiana ma non fa un buon lavoro, tante parole e pochi fatti, come si suol dire tanto fumo e niente arrosto, da quel momento ho deciso di definirmi apolitico, non sono di certo di destra e nemmeno di sinistra però posso definirmi di antidestra, cosicché quando ho l'occasione di votare opterò per l'opzione migliore per me. 
Un paio dei miei motti preferiti sono "tratta il tuo prossimo come vuoi essere trattato" e "vivi e lascia vivere".

Il video che pubblico qui è stato modificato però è quello che in molti avrebbero voluto ascoltare da tempo, mi rendo conto che non sarà possibile un cambio immediato però mi auguro che dopo l'ultimo decennio, che ci ha fatto soffrire immensamente, durante il prossimo decennio le cose possano cambiare per il meglio, con piccoli cambi mese dopo mese per vedere i risultati a lungo termine.

Di certo non vorrei, nonostante viva all'estero da anni, che l'Italia facesse la stessa fine della Grecia, anche se l'andazzo europeo  è quello... purtroppo.

Finisco questo mio post dicendo che sono DAVVERO CONTENTO CHE FINALMENTE IL PREMIER ABBIA DECISO DI DIMETTERSI, l'avrebbe dovuto fare molto tempo fa. 
La cosa che più mi duole è che ci siano tante persone (che non sono dei ricconi, quelli tuttavia li giustifico perché non vogliono perdere il loro patrimonio) che difendano l'EX premier, dopo tutto quello che ha fatto, leggi per egli stesso, le escort, minorenni, falsi attentati, insomma... invece di rappresentare l'Italia nel mondo ha vissuto gli ultimi anni come se fosse una rockstar.
Se fosse stata una rockstar i suoi comportamenti non avrebbero suscitato chissà quale scalpore però come rappresentante dell'Italia doveva avere più cura delle sue attività extraparlamentari.

Bene, concludo qui, saluti a tutti

6 comments:

Mary said...

Stupendo... Lu! Il video... molto divertente in quanto tanto lontano dalla realtà... risulta oggi come la conquista di una vittoria. Ma... dobbiamo chiederci... come sarà il post-berlusconi? Ci sarà il caos come in ogni periodo di transizione o si raggiungerà in breve l'equilibrio? Speriamo di non dover rispondere "Ai posteri l'ardua sentenza."
T'abbraccio,
Mary

£Ʊ©Ą ĞƐƦƸɱɨα ® said...

Ciao Mary,
come ho scritto nel post, un periodo di "assestamento" è quasi d'obbligo. Sono pure sicuro che la classe politica continuerà a fare tutto ciò che hanno sempre fatto, mi auguro solo che non vedano i soli loro interessi e s'abbassino, con l'aiuto di una grande lente d'ingrandimento, per vedere quali sono le problematiche degli italiani.

Ci sono tante tante cose da fare, bisogna iniziare a risolvere le cose piccole o per lo meno dividere i problemi più grandi in più piccoli e poi risolverli uno ad uno.

L'unica cosa che manca è l'effettività, alla fin fine ciò che vive nei politici di oggi è l'ormai famoso "magna-magna"

Mary said...

Posso darti la mano? Sul "magna- magna" sono con Te...
Ma mi chiedo... Questi non si saziano mai?
Ancora un saluto,
Mary

£Ʊ©Ą ĞƐƦƸɱɨα ® said...

più si ha più si vuole avere...

maria ianniciello said...

Io sono troppo preoccupata per l'Italia...e per noi!

£Ʊ©Ą ĞƐƦƸɱɨα ® said...

come ho già detto, non si potrà pretendere un cambio radicale dall'oggi al domani, si spera solamente che durante i prossimi anni ci sia una svolta efficace. Inoltre la colpa non è solo sua, ci mancherebbe, l'euro in generale ha ucciso l'economia italiana (oltre che a quella europea).

Io sono contento che abbia rinunciato per il fatto che lui si considera un uomo di spettacolo, si vuol solo far conoscere ed avere potere, farsi bello agli occhi dei vari presidenti stranieri. La cosa che più mi ha irritato è che si è fatto le leggi per sé stesso, una cosa mai vista. Che continui con i suoi loschi affari ma che stia lontano dal governo.