Wednesday, August 10, 2011

Abbassano le tasse a coloro che consegnano cani per essere sacrificati

HERMOSILLO, Sonora, 9 agosto (EL UNIVERSAL).- Il municipio di San Luis Río Colorado ha annunciato una campagna di raccolta che consiste nello sconto di 200 pesos (più o meno 12 euro) ai contribuenti per ogni cane randagio che consegnano alle autorità.
Manuel de Jesús Baldenebro Arredondo, sindaco di questo municipio di frontiera, ha detto che con questo pretende aumentare gli ingressi di alcune tasse, acqua potabile ed allo stesso tempo attaccare un problema di sovrapopolazione canina che si ripercuote con molte malattie.
El munícipio ha segnalato che si calcolano più o meno 70 mila cani randagi e negli ultimi due anni sono stati catturati e sacrificati almeno 17 mila animali, dovuto ai problemi di inquinamento che provocano al defecare e sporcare la via pubblica. 
Ha acclarato che esistono altri mezzi per il controllo canino come la sterilizzazione e l'adozione degli animali, però i risultati positivi sono minimi.
Ha spiegato inoltre che con questa campagna l'unica cosa che la gente deve fare è consegnare l'animale al Centro di Controllo Animale del Municipio, e dopo un breve tramite gli sconteranno 200 pesos sull'imposta del predial o sulla bolletta dell'acqua.
Nel Centro di Controllo Animali, i cani sono sacrificati con un'iniezione letale, ha spiegato il sindaco, e finora non ci sono stati problemi con le associazioni di protezione animali.



3 comments:

Mary said...

Lu... essendo io un'animalista convinta ho provato molta tristezza leggendo questo post... Non si poteva in altro modo? Sono creature come gli uomini, e sotto certi aspetti anche migliori.
Ti abbraccio.
Mary
P.S. Scusami... solo ora, con più attenzione sono riuscita ad accedere al tuo blog...anzi vorrei diventarne una lettrice fissa. Come si fa? Non trovo il modo.

- L U - said...

Io sono semi-animalista, mi piacciono molto gli animali e mi irritano molto le persone che se ne sbattono dei diritti "alla vita" di codesti animali.
Però conoscendo la realtà locale, dove ci sono veramente migliaia di cani randagi che si portano dietro malattie varie, dove in questo Paese ci sono molte persone senzatetto o poco abbienti, bisogna pensare a suddette persone.
Io sarò sempre pro uomo, anche se si tratta di un barbone, tossico quello che vuoi, verrà sempre prima di un animale, pertanto a mali estremi... estremi rimedi, diciamo che non sono tanto a favore di quanto ha fatto questo sindaco, però sono a favore di cercare una soluzione per finire questa piaga, perché si è una piaga, di cani ce ne sono davvero tantissimi, a volte passi in una strada e ti trovi il branco... una dozzina di cani o più che viaggiano assieme, rovinano, sporcano, creano caos e spargono malattie varie ai quattro venti.

FBF said...

Il problema di sovrapopolazione canina è una piaga che colpisce alla società in qualche modo: le malattie, rimuove la pace delle strade e causa problema d'igiene.
La soluzione più veloce ed efficace è la che ha scelto il municipio si San Luis Río Colorado. La sterilizzazione e l'adozione non sono i soluzioni per questo caso. Come tu hai detto Luca, prima l'uomo.